Categorie

Ruspe ed escavatori, quali sono le differenze?

Published : 27/06/2022 14:49:10
Categories : Edilizia , Sollevamento e movimento terra

Ruspe ed escavatori, quali sono le differenze?

Ruspe ed escavatori: facciamo chiarezza.

Nel linguaggio comune, la parola ruspa viene utilizzata per indicare categorie di mezzi anche parecchio diversi tra loro. Quelli che vengono più spesso ribattezzati "ruspe" sono 3:

  • Pale caricatrici

  • Dozer

  • Terne 

(Ma anche i sollevatori telescopici vengono a volte confusi per ruspe, come quella volta che Le Iene organizzarono uno scherzo con Giffi Noleggi.) Le 3 tipologie sopraelencate hanno strutture, utilizzi e pregi differenti, eppure finiscono tutte sotto la stessa etichetta: “ruspe”. Oggi noi le definiremo nel dettaglio, analizzeremo le differenze tra loro e gli escavatori e, dulcis in fundo, parleremo di una piccola chicca storica che persino gli esperti del movimento terra in Italia ignorano.

Pala caricatrice

È una macchina destinata al trasporto, carico e scarico di terra o altri materiali. L’elemento di punta è, ovviamente, la pala, che raccoglie il materiale sciolto grazie alla sua lama o ai suoi denti (posti sulla parte bassa della benna). Questo mezzo ha una capacità di carico, sia in peso che in volume, di gran lunga superiore a quella di qualsiasi altro mezzo del movimento terra ed è più veloce e comodo nei movimenti di carico/scarico. Ricapitolando: la pala caricatrice (detta anche gommata o cingolata in base al sistema di trazione) è pensata unicamente per la movimentazione della terra, inerti, rifiuti ecc… ed è la numero uno per queste mansioni. Un esempio di prim’ordine è la Caterpillar 950K:

Pala caricatrice

Dozer

Finalmente ci siamo. Quando si parla di “ruspe” si pensa in special modo a queste macchine giganti e distruttrici. Il dozer, anche chiamato bulldozer o caterpillar, è un mezzo ideato per lo spianamento del terreno. La sua peculiarità è una lama di metallo, nella parte anteriore, che taglia ciò che incontra, livellando l’area interessata. Un esempio di dozer, anzi, l’esempio di dozer per eccellenza è l’Acco Dozer, il più grande del mondo, di cui abbiamo già parlato. In conclusione, questo tipo di “ruspa” ha il compito di abbattere ostacoli e livellare il terreno spostando grandi quantità di terra da un punto all’altro.

dozer

Terna

2 macchine in 1. La terna copre tutte le attività principali del movimento terra essendo la fusione di una pala caricatrice e di un escavatore. Nella parte anteriore ha una pala per il carico/scarico della terra, mentre in quella posteriore ha un braccio escavatore per le operazioni di scavo. Il vantaggio di questo mezzo è ovviamente un costo ridotto per svolgere tutte queste funzioni; il rovescio della medaglia è che la terna, in un certo senso, non è né carne né pesce. Non è la numero 1 in nessuna di queste attività, ma è comoda, grazie alle dimensioni ridotte, e conveniente rispetto all’acquisto di una pala e di un escavatore.

Terna

Queste “ruspe” hanno caratteristiche e ruoli ben distinti con pregi e difetti differenti. Per chiudere il parco macchine del movimento terra non ci resta che parlare di un ultimo grande mezzo da lavoro:

L'escavatore

Una macchina progettata per le operazioni di scavo, carico e scarico di terra ed altri materiali. Si distingue per una caratteristica davvero unica: la sua “torretta”, che ospita la cabina e supporta il braccio escavatore, può ruotare infatti di 360° mentre il “carro” (la base) rimane immobile. Grazie a questa funzionalità, l’escavatore è estremamente rapido, compatto e versatile nelle operazioni di scavo e movimentazione della terra. Questa macchina può venir apprezzata sia all’interno dei piccoli cantieri che di quelli grandi, grazie alle versioni più robuste, come i mezzi che puoi trovare qui: escavatori giganti e che ti lasceranno di stucco. L’escavatore è il fuoriclasse dei lavori di scavo, ma non è ai livelli di una pala caricatrice per il carico/scarico di terra e non può livellare il terreno come un dozer.

escavatore

La ruspa: la vera storia

Come promesso ad inizio articolo, ecco la chicca storica che molti non conoscono. Per farsi largo in mezzo a questo marasma riguardo la parola “ruspa” bisogna tornare indietro nel tempo, risalendo alle origini del termine. La ruspa era, ad onor del vero, un attrezzo trainato dai buoi utilizzato ai tempi degli antichi romani. Potrebbe venire descritto come un antenato dell’aratro: il suo compito nei campi consisteva infatti nel rompere e rivoltare la terra, grazie a una lama nella parte anteriore.

Il nipote più prossimo della ruspa romana non è nessuna delle “ruspe” che intendiamo oggi, ma tutt’altro veicolo: lo scraper, uno spettacolare mezzo ultramoderno che ha lo stesso funzionamento di un aratro. Vedere per credere: scraper

Perché non ne sapevo nulla?

Questo colosso ama gli sterminati paesaggi americani e australiani, ma la morfologia del nostro Paese lo metterebbe in seria difficoltà e difatti dalle nostre parti non si fa vedere. È sconosciuto persino a chi lavora nel settore… e pensare che una volta dominava la Penisola!

Grazie per esser arrivato fin qui! Se sei un amante di queste formidabili macchine, fai un giro sul nostro sito e dai un'occhiata ai nostri prodotti per il sollevamento e movimento terra!

Share this content

Add a comment

 (with http://)

PayPal