Le benne nell'edilizia: come orientarsi nella scelta della tipologia.

Published : 18/09/2020 10:03:02
Categories : Edilizia , Guida all'acquisto , Sollevamento e movimento terra

Le benne nell'edilizia: come orientarsi nella scelta della tipologia.

Quando pensi ad un escavatore, ciò su cui ti soffermi è la sua immagine più naturale, la sua struttura, la sua forma, la sua superficie. Ma ti sei mai chiesto, a livello operativo, quanto possa essere veramente versatile e produttivo?

Parliamo di macchine polivalenti, capaci di adattarsi a più lavori e diversi tipi di scavi; ciò comporta un ampio utilizzo di accessori e soprattutto di diverse tipologie di benne. Le conosci tutte? Sapresti associare la giusta tipologia al giusto impiego? Quello che sto per illustrarti può aiutarti nella scelta della benna giusta, e in fondo a questo articolo ti darò anche una dritta su come curare al meglio il tuo prodotto!

Anzitutto le specifiche dell'escavatore...

I riferimenti del tuo escavatore come ad esempio la sua configurazione o la sua misura possono aiutarti a restringere il cerchio sulla scelta dell'accessorio da adattare, ma la specifica fondamentale riguarda il peso. Se sei in possesso di una macchina con un peso di 25 quintali potrai montare solo benne progettate per quella classe di peso. In caso di una scelta errata si può rischiare di arrecare danni anche all'intera struttura!

Quale benna scegliere?

L'impiego della benna è molto variabile, a seconda dei molteplici settori in cui viene utilizzata e in base al tipo di lavoro che andrai a svolgere. Ecco le tipologie più richieste e più diffuse:

- Benne standard per escavatore:

presentano un unico comparto caricante utilizzato per caricare e scavare terreni di media consistenza, come per la sabbia, la ghiaia e l'argilla. Viceversa, le benne rinforzate sono dotate di spessori maggiorati per scavi e movimentazioni di inerti gravosi e compatti.

- Benne grigliate: indicate per il vaglio e carico di inerti e pietrame, adatte dunque per una selezione dei materiali e per una pulizia dei terreni. Il suo funzionamento è molto semplice poichè consiste nello scuotere il braccio dell'escavatore e grazie a questo movimento si fa cadere tutto il materiale che ha dimensioni inferiori rispetto alla larghezza delle griglie.

- Benne pulizia fossi: adatte per scavi lungo dei canali, argini dei fiumi, pulizia di fossati e scarpate o per il livellamento di pendenze. Le loro dimensioni ti permettono di lavorare con facilità in spazi ridotti mentre i fori di scarico consentono lo svuotamento dei liquidi.

- Benne rastrello: concepite per la pulizia di terreni, la movimentazione e rimozione di materiale come legna, erbacce, pietre o altro. Ideali dunque per la manutenzione ambientale.

- Benne roccia: sono realizzate con materiali antiusura e spessori maggiorati, l'ideale dunque per scavi e movimentazione di inerti gravosi, terreni rocciosi, compatti e abrasivi.

- Benne trapezoidali: appositamente studiate per la realizzazione, la pulizia e la bonifica dei canali. Il disegno di queste benne le rende indispensabili per imprese stradali di costruzione e ripristino ambientale.

Settori nei quali utilizzarle.

Come ti ho già accennato in precedenza, l'uso di una benna cambia in base all'ambito in cui verrà impiegata. A questo punto ti spiego brevemente i vari settori in cui viene adoperata, a cominciare dai campi agricoli per le operazioni di raccolta e trasporto di alimenti o materiali. Nel campo dei lavori pubblici è utile per lavori di bonifica dei terreni, rimozione di detriti, raccolta di erba o legno, ma soprattutto nel campo della manutenzione stradale o degli spazi antistanti gli edifici pubblici. Puoi usare la tua benna anche per lo smaltimento dei rifiuti o per procedere alla raccolta differenziata, mentre nel settore edile è destinata a più fini di utilizzo quali la movimentazione di terreni, lo spostamento di macerie, il trasporto di componenti di costruzione, lo scavo volto alla costruzione delle fondamenta e molti altri.

Un consiglio per preservare la tua benna.

La manutenzione ordinaria é un’attivitá fondamentale per assicurare funzionalitá e durabilitá alle macchine per le opere pubbliche, cantieri, miniere, etc. Il consiglio che ho per te dunque è di controllare in maniera giornaliera lo stato della tua attrezzatura prima di iniziare ogni lavoro, e nelle benne in particolar modo il controllo deve essere rivolto alla verifica di eventuali corrosioni o crepe tenendo conto che devono essere tempestivamente riparate!

...e su GiffiMarket

Sul nostro e-commerce, una volta individuata la tipologia di benna che fa al caso tuo, avrai la possibilità di filtrare la ricerca in base al peso dell'escavatore e indicare marca e modello dello stesso per avere il giusto prodotto fatto su misura.

Share this content

Add a comment

 (with http://)

PayPal