Trince per escavatori: rischi e impiego

Published : 01/12/2020 10:45:35
Categories : Edilizia , Guida all'acquisto , News , Sollevamento e movimento terra

Trince per escavatori: rischi e impiego

Sono sicuro che tra i più grandi dilemmi della tua giornata ci sia questo: come scegliere la trincia giusta per il mio escavatore? E cosa non meno importante: A quali pericoli sono esposto durante le operazioni di lavoro? Voglio darti delle informazioni in merito a queste domande così che, al termine del mio discorso, comincerai a lavorare con il tuo mezzo in sicurezza e consapevole della giusta prevenzione da adottare. Ti proporrò un prodotto che certamente attirerà la tua curiosità!

Struttura della trincia

Una trincia è una tipologia di attrezzatura adatta ai lavori più gravosi; sono adatte per lo sfalcio d'erba su argini di fiumi e canali, per la pulizia del sottobosco e delle aree a bordo delle strade extraurbane, oppure nell'abbattimento di alberi e nella gestione del verde pubblico. Il suo motore ha un funzionamento bidirezionale, rendendo più semplice l'eliminazione di arbusti ed essendo equipaggiate con una coppia di coltelli a Y più un terzo coltello centrale. In sostanza ti sto parlando di un corpo unico, come una normale benna, per avere a disposizione una maggiore resistenza. Ha valvole antiurto e anticavitazione, inoltre non è richiesto il drenaggio, funzionando quindi con i soli tubi di entrata e uscita dell'olio.

Quale trincia per te?

Proprio come una benna, la scelta della trincia deve essere ponderata e fatta in base al peso dell'escavatore su cui andrai a montarla. Da questo dipenderà anche la larghezza del taglio del decespugliatore; con un escavatore tra i 9-30 quintali di peso avrai un taglio pari a 640 mm, oppure con peso 27-55 quintali il taglio sarà di 1080 mm, o ancora con peso 90-200 qli la larghezza sarà di 1600mm, e così via...

Bisogna essere prudenti

Visti i suoi molteplici utilizzi in termini di adattamento e ambienti, una macchina con queste funzioni può essere causa di gravi infortuni, ad esempio correlati al contatto con gli utensili di lavoro, al lancio di oggetti e alla stabilità dell’attrezzatura. A tal proposito, ciò che conviene fare è sempre prevenire qualsiasi possibile situazione di pericolo, ma come?

  • Ad esempio si può proteggere la parte superiore della macchina con un riparo rigido privo di fori, cosi come le zone laterali al fine di prevenire proiezioni di materiale o di parti della trincia stessa.

  • Per evitare il rischio di contatto involontario con gli organi di trasmissione del moto da parte dell’operatore, le parti in movimento (catene e cinghie) devono essere protette con ripari fissi. Nel caso in cui sono prevedibili frequenti accessi, per esempio per manutenzione o regolazioni, i ripari devono essere aperti soltanto per mezzo di attrezzi e rimanere attaccati alla macchina (per esempio per mezzo di cerniere) e devono richiudersi automaticamente senza l’utilizzo di attrezzi.

  • Qualora dovessi eseguire dei lavori di manutenzione e riparazione sotto la macchina in posizione elevata, devi necessariamente tutelarti con supporti e dispositivi di bloccaggio per evitare un abbassamento non intenzionale.

  • Una volta che andrai ad azionare i comandi manuali, alcune accortezze (come per esempio la regolazione dell'altezza del taglio) dovranno essere possibili quando l’operatore è o nella postazione di guida o in piedi sul terreno. Nel secondo caso, l’operazione deve essere possibile solamente con gli attrezzi fermi e i comandi per la regolazione devono essere posizionati sulla parte superiore, laterale, frontale o posteriore della falciatrice, ad una distanza massima orizzontale di 550 mm dalla sagoma esterna della macchina; inoltre, nel caso di macchine portate, l’operatore non deve essere costretto a rimanere tra i punti inferiori di attacco per azionare tali comandi.

Durante e dopo l'uso

A questo punto vorrei fornirti qualche altra breve istruzione sull'utilizzo di una trincia:

  • Durante l'uso posiziona in maniera corretta il mezzo, non indossare indumenti con parti troppo lunghe e, per rimuovere i rami incastrati, aziona la barra per l'inversione del moto.

  • Dopo l'uso scollega correttamente la trincia dal tuo mezzo e, cosa importantissima, lascia il prodotto in perfetta efficienza curandone la pulizia e la manutenzione ordinaria.

Per un'ulteriore sicurezza, nel caso ne fossi provvisto, utilizza dispositivi di protezione individuale come visiera, guanti, indumenti protettivi e calzature di sicurezza.

Dai un'occhiata qui!

Sul sito di GiffiMarket, filtrando per il peso del tuo miniescavatore potrai trovare la trincia adatta a te con una grossa novità per la classe 9-30 qli: la sella di attacco è imbullonata e non integrata, permettendo al decespugliatore di essere collegato a più escavatori, anche aventi attacchi differenti. Comodo vero?

Share this content

Add a comment

 (with http://)

PayPal